Le principali fasi della programmazione che seguiamo ogni anno sono le seguenti:

OSSERVAZIONE:
L’osservazione ci permette di raccogliere informazioni utili sul bambino e di determinare quali siano i suoi bisogni, le sue aspettative, le sue ansie, il suo modo di relazionarsi.

DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI:
Gli obiettivi esplicitano i percorsi individuati, questi sono finalizzati alla conquista dell'autonomia personale, alla conoscenza del proprio corpo, a favorire la coordinazione senso motoria, a conoscere l'ambiente intorno a sé, ad affinare le capacità grafiche, costruttive e manipolative e a facilitare la socializzazione.

VERIFICA DEI RISULTATI:
La verifica ha come fine primario quello di accertare il raggiungimento degli obiettivi formativi prefissati, verificando la validità e la pertinenza dei tempi, degli spazi e delle procedure utilizzate, oppure ricercare le cause del loro mancato conseguimento.

LE FAMIGLIE
Il coinvolgimento delle famiglie al nido è un presupposto indispensabile per la riuscita di un reale e condiviso percorso educativo, pertanto è fondamentale prevedere momenti di confronto e di partecipazione quali:

CONTATTI QUOTIDIANI: Brevi contatti verbali, previsti sia al mattino all’arrivo che all’uscita, fondamentali per trasmettere e ricevere informazioni.
RIUNIONE PER I NUOVI ISCRITTI: Riunione introduttiva al servizio, per le famiglie che hanno presentato richiesta di inserimento del figlio al nido, allo scopo di presentare il servizio e l’equipe di lavoro.
INCONTRI DI PRESENTAZIONE E RESTITUZIONE DEL PROGETTO EDUCATIVO: Riunioni, non solo per la presentazione ad inizio anno e restituzione a fine anno del progetto educativo, ma anche come momento di scambio, condivisione e di confronto.
FESTE.: Momenti utili a creare un clima di serenità ed allegria con la presenza delle famiglie e del personale operante al nido.
INCONTRI INDIVIDUALI: Prima dell’inizio della frequenza, al fine di approfondire la conoscenza genitori/educatrice ed essere informati sulle abitudini del bambino. Richiesti dalla famiglia o proposti dagli operatori del nido. A tale scopo, le educatrici sono disponibili, previa comunicazione ad effettuare degli incontri in struttura al di fuori dell’orario del nido e preferibilmente di lunedì.
RILEVAZONE DELLA QUALITA’ PERCEPITA: La Vostra opinione per noi è preziosa, le vostre risposte ed i vostri suggerimenti ci serviranno per promuovere un continuo miglioramento del servizio.


IL PERSONALE IMPIEGATO

TITOLARE
E’ la è responsabile del buon funzionamento della struttura, e quindi coordina e dirige gli aspetti gestionali e amministrativi del nido.

COORDINATRICE
E’ la referente del servizio con compiti di coordinamento psico- pedagogico; è responsabile della supervisione delle sezioni, della formazione del personale e dei rapporti con le famiglie.

EDUCATRICI
Sono incaricate della cura, dell’educazione dei bambini e della predisposizione ed attuazione del progetto didattico e ludico della sezione; mantengono e promuovono i rapporti con le figure familiari, al fine di favorire la continuità e gli scambi tra l'ambiente di casa e quello del nido.

PERSONALE AUSILIARIO
E’ incaricato del funzionamento della cucina, della pulizia dei locali, collabora con la coordinatrice e le educatrici per il buon funzionamento del servizio

LA FORMAZIONE
Assolve principalmente alle funzioni di sperimentare metodologie di lavoro che colleghino le acquisizioni teoriche con la pratica educativa. La pluralità delle educatrici, la diversa cultura ed esperienza di ognuna poi, sono effettive risorse che permettono di migliorare ed ampliare il progetto educativo e l’articolazione delle attività