Gli spazi del nostro nido sono pensati e strutturati per offrire esperienze sensoriali e di crescita a misura di bambino, si dividono in spazi all’ interno e spazi esterni.

LO SPAZIO INTERNO

Il Nido viene considerato come ambiente di vita e di apprendimento.

Gli angoli tematici sono facilmente riconoscibili e leggibili da parte dei bimbi ed essendo posti alla loro portata ne consentono un utilizzo in autonomia ed offrono libertà di scelta, nel rispetto delle unicità di ognuno.

Lo spazio ACCOGLIENZA è collocato all’ingresso del nido. Una porta di legno separa la zona dell’ accoglienza dagli spazi interni. Tale zona è predisposta ed organizzata per accogliere le famiglie e accompagnarlo nel delicato momento del distacco e del ricongiungimento e per rendere piacevoli i tempi di permanenza.

La zona accoglienza è fornita di armadietti in legno con spazio per la seduta e piccole caselle per le scarpine.

Ogni armadietto è assegnato stabilmente a ciascun bambino e contrassegnato con la foto per renderlo facilmente riconoscibile e adatto ad un uso autonomo.

 

SPAZI SEZIONI

I gruppi dei Medi e dei Grandi condividono ambienti sezione e zone di laboratorio. I bambini all’ interno del Servizio si muovono nello spazio accompagnati dall’educatrice di riferimento, e vivono i diversi ambienti a piccoli gruppi.

SPAZIO del SONNO

Tale spazio è allestito in parte in un apposita sala ed in parte giornalmente, all’interno di uno spazio sezione.

I lettini sono attribuiti stabilmente ad ogni bambino e dotati di lenzuola e copertine coordinate

Un educatrice permane nello spazio del sonno fino al risveglio dei bimbi.

 

SPAZIO DEL PRANZO

Lo spazio del pranzo è arredato con tavoli rettangolari e piccole sedie di legno.

Vengono utilizzate tovaglie di stoffa, ciotoline in coccio e posate di alluminio.

 L’acqua è proposta in piccole brocche che i bambini possono utilizzare in autonomia.

 

SPAZIO DSEL CAMBIO

Lo spazio del cambio è fornito di un fasciatoio a norma. Arredato con mobili a caselle su cui sono riposti gli effetti personali e per la cura del bambino. E’ presente una vaschetta del lavaggio vicina al fasciatoio ed una vaschetta ad altezza bambino per il lavaggio delle mani in autonomia.

 

SPAZI FUNZIONALI

La proposta formativa del nido si caratterizza per l’uso di materiali naturali, strutturati e non, per un nido del FARE, materiali sempre PENSATI in base alle reali necessità dei bambini.

I materiali così concepiti risultano essere adeguati  e coerenti ai centri di interesse allestiti, per le esplorazioni tattili, visive, sonore e di lettura.

Vengono disposti in angoli, in quantità adeguata, e facilmente leggibili ad altezza del bambino.

L’angolo sensoriale strutturato con oggetti  sonori e tattili per sperimentare i suoni e appaiare suoni e colori, pannelli tattili per creare percorsi.

L’angolo dei travasi E’ allestito un pannello verticale con un cestino dotato di varie strumenti come mestoli e cucchiai per poter sperimentare  utilizzando la farina gialla. Inoltre su un mobiletto basso a scaffali sono propositi per il libero utilizzo piccoli vassoi di legno per allenare la manualità fine .

La tana E’ stata costruita sfruttando un angolo all’interno della sezione, contornata da un velo semitrasparente color pesca che permette un effetto vedo e non vedo dove il bambino può permanere su comodi e accoglienti cuscini.

L’angolo della lettura E’ delimitato da un morbido tappeto. I libri sono offerti ai bambini su scaffali e  mensoline di legno bassi lasciati a libera disposizione.

Angolo laboratorio e arte Earredato con un tavolo per le attività grafiche ed espressive e un cavalletto di legno a fogli mobili. I materiali per l’attività grafica come colori, pennarelli e pastelli vengono disposti all’interno di un carrello.

Nella zona laboratorio si trova una vaschetta per il lavaggio delle mani.

Angolo dei giochi a terra e cognitivi L’angolo è delimitato da un mobile a caselle su cui sono disposti diversi materiali. I bimbi possono scegliere e utilizzare a terra su tappeto o sul tavolino.

Angolo della scatola azzurra Pensato come vero e proprio laboratorio per l’utilizzo di questo meraviglioso strumento. Sullo fondo di sabbia all’interno della scatola i bimbi possono scegliere giochi o materiali naturali per esprimersi con fantasia e creatività ed inventare storie e paesaggi sempre nuoivi incorniciati da colori accesi del cielo e del mare.

Angolo morbido Delimitato con un grande tappeto di color glicine dotato di cuscini morbidi e dai colori tenui coordinati. La vela che scende dal soffitto crea un senso di pace e raccoglimento.

I bimbi possono godere in  questo angolo di momenti di relax più intimi e di relazioni intense con i compagni.

Il gioco euristico Le sacchette per il gioco euristico sono collocate sulla parete che delimita l’angolo morbido. All’ interno i materiali offerti variano per offrire ai bambini un gioco di scoperta.

Stanza del gioco simbolico  E’ un angolo piuttosto gradito e funzionale. Arredato con materiali in legno e suddiviso nella zona della cucinetta e quella della cura e del gioco simbolico con le bambole.

L’angolo dei travestimenti arredato con un armadio a stand e a caselle ed uno specchio lungo a parete. I bimbi possono scegliere tra vestiti di uso comune e bigiotteria.

Corridoio sensoriale All’ interno di un corridoio di passaggio è stato creato un pannello sensoriale che offre serrature e catenacci per esercitare la manualità fine e la coordinazione oculo manuale.

 

 

LO SPAZIO ESTERNO

In nido dispone di un giardino accogliente, la sua posizione “ad elle” rispetto al perimetro della struttura aiuta a delimitare e distinguere con confini naturali, diverse aree di gioco e di movimento, alcune più attrezzate ed altre più libere.

Lo spazio esterno viene considerato una vera e propria estensione di quello interno e visto con la stessa valenza educativa, impreziosito da tutti quegli spunti legati al contatto con la natura.

Sfruttando una piccola  rientranza del muro è stato creato un angolo per il gioco della SABBIA e la MANIPOLAZIONE. Arredato con una grande sabbiera di legno con il coperchio, a fianco è stato allestito un mobile di legno a caselle con cestini e cassette, all’interno dei quali i bimbi possono disporre di materiali per la manipolazione  ed il travaso come palette, cucchiai, contenitori e materiali naturali.

Da un lato si trova uno spazio LETTURA e di RELAZIONE, arredato con comodi divanetti, tavolini bassi ed uno scaffale libreria.

Dall’altro un altro spazio pensato per le ATTIVITA’ a TAVOLINO e per il PRANZO all’aperto.

Sfruttando la struttura di legno del portico, si organizzano dei GIOCHI SENSORIALI proponendo il contatto con veli e stoffe colorate e di consistenza diversa.

Nel tratto di prato laterale è possibile esercitare e sperimentarsi nel MOVIMENTO grazie alla presenza di elementi naturali. I bimbi hanno a disposizione piccoli tronchi che possono facilmente spostare e modulare, creando percorsi sempre nuovi.

Nello spazio esterno sono inoltre disponibili carretti e carriole per il trasporto e la cerca degli elementi naturali.

Viene dedicato molto tempo alla SEMINA, e alla cura delle piantine, lungo un muro laterale sono stati posizionati dei vasi nei quali i bambini collocano piantine fiorite e aromatiche prendendosene cura per l’intero anno scolastico.

Anche all’esterno vengono proposti i travasi, i bambini hanno a disposizione un mobiletto all’interno del quale si trovano materiali in acciaio e principalmente in legno per poter travasare e manipolare i sassi.

In un angolo è stato allestito il GIOCO a TERRA. Un tappeto di erba sintetica e dei grandi sassi da giardino, delimitano una zona all’interno della quale grazie a materiali naturali i bambini possono creare una speciale ambientazione per giocare con gli animali della Savana.

I bimbi hanno a disposizione una cesta di vimini, collocata a terra lasciando spazio alla fantasia e alla creatività.

Infine è strato creato un percorso strada con tanto di strisce e segnaletica per poter giocare e far correre macchinine e camioncini.

Il giardino e gli spazi esterni divengono inoltre un punto di unione con le famiglie, sia nelle occasioni di cura create ed offerte, che nei momenti di festa e di laboratorio appositamente pensato.